Italia da Vivere

World to know and live

Serie A: risultati 21° giornata.

Lascia un commento

Il calcio italiano cerca di resistere alla morsa del freddo ma va in scena un atto poco felice per la maggior parte delle squadre. Non arrivano le conferme, non mancano i passi falsi, ma soprattutto non si placa la bufera, diretta sugli arbitri.

LAZIO-MILAN : 2-0. “La Lazio ha giocato la perfetta” dice Reja. La squadra ha dimostrato di non essere Klose dipendente, di avere un gran bel gruppo che se leggere le partite e di conseguenza capire quando attaccare il nemico. Il Milan ha di che recriminare, con se stesso e con il guardalinee, che vede la mano sbagliata. Per il resto Allegri sa che i suoi hanno avuto un calo, non hanno avuto la cattiveria giusta e il risultato è stato una sconfitta giusta, con una squadra ben disposta e molto attenta.

INTER-PALERMO : 4-4. Poker del Principe, tripletta di Miccoli, una gara piena di colpi di scena, con il Palermo due volte in avanti e due volte sotto. Una gara in cui ogni volta che si è tirato si è fatto goal, 4 tiri, 4 goal per l’Inter; 5 tiri, 4 goal per l’Udinese. Miccoli è l’ anti-Inter e rovina la festa allo stadio nerazzurro. M a la conferma della serata, oltre alla salute dei centravanti, è che lo schieramento a rombo a centrocampo è indigesto, non funziona così l’Inter torna subito al 4-4-2. Le difese sono un colabrodo, ma soprattutto per colpa della neve.

CAGLIARI-ROMA : 4-2. La Roma riesce a recuperare lo svantaggio iniziale, ma concede troppo in difesa ed è punita nella ripresa. Il motivo principale per cui la squadra di Luis Enrique almeno per quest’anno non può aspirare a grandi traguardi è la mancanza di attenzione e la fragilità in difesa. La Roma è una squadra di singole qualità, ma la difesa e il blocco di centrocampo si allungano troppo e permettono troppe incursioni. Alla fine del primo tempo, la Roma non tiene il campo e prende il 2 a 2. Ma la situazione si aggrava nella ripresa e il Cagliari prende in mano la partita.

UDINESE-LECCE : 2-1. Grande ritorno di Pazienza che apre subito la gara per l’Udinese. Un ulteriore della conferma della partita è Di Natale, ancora capocannoniere con Ibrahimovic. L’Udinese, dopo il vantaggio fulmineo, potrebbe dominare e chiudere la partita, ma prende il goal dell’ex, Di Michele. Chiude il primo tempo in vantaggio con Di Natale appunto; e il secondo tempo è quello delle grandi squadre, contenimento e amminostrazione del campo.

NAPOLI-CESENA : 0-0. Di questa partita rimangono solo le lamentele del Napoli per il goal annullato a Pandev. Tutta la squadra è nervosa in campo, e l’unico che ci prova è il macedone, per gli altri la sufficienza è un regalo. Il Cesena porta a casa un punto preziosissimo.

 

Marialba T.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...