Italia da Vivere

World to know and live

(Toscana – Livorno) Livorno, una provincia tutta da scoprire

Lascia un commento

La provincia di Livorno annovera al suo interno 20 comuni e, a differenze di molte altre province italiane, ha la particolarità di avere comuni sia sulla terraferma che sulle isole. Capraia e l’isola d’Elba che conta nel suo territorio cinque comuni fanno infatti parte della provincia livornese.

Ci sono innumerevoli motivi che portano un turista a visitare questi luoghi e ce ne sono altrettanti che rendono privilegiato chi ha la fortuna di vivere in questo magnifico pezzo di terra. Rispettando la buona tradizione toscana, anche la provincia di Livorno è polivalente e vi è la possibilità di trovare paesaggi diversi, dal mare alla collina, dall’arte

al divertimento. Ma andiamo con ordine.

La costa tirrenica è forse la principale parte della Toscana, se non altro quella che è in grado di fornirgli più turismo. Negli ultimi anni il mare e le spiagge di alcune località balneari della provincia come San Vincenzo, Donoratico, Cecina e Marina di Bibbona hanno meritatamente ottenuto la bandiera blu come premio alla pulizia del mare e della spiaggia.

Ma tutto ciò che riguarda il mare in provincia di Livorno non è da meno.

Basti pensare in primo luogo alle “spiagge bianche” di Rosignano che ricordano vere e proprie spiagge tropicali. Non è un caso che l’ultimo spot della Tim, nel quale la scenografia richiama un mare dei tropici, sia proprio girato nel comune della provincia livornese.

E un sano gusto di romanticismo, grazie alla bellezza di Castiglioncello, non guasta mai. Questo negli anni della dolce vita rappresentava la massima località balneare italiana. Lo sapevano bene Fellini, Mastroianni e Alberto Sordi (al quale è intitolato anche il nome del lungo mare) che qui vissero lunghi periodi di villeggiatura e vi erano soliti stabilirvi durante l’estate. Anche oggi Castiglioncello è riuscito a conservare gran parte del fascino del passato.

Spostandosi verso Livorno invece non può passare inosservato il “Romito”, un pezzo di strada che si affaccia sul mare e costeggia il litorale livornese. Questo è un luogo molto frequentato anche di inverno dai giovani livornesi che vi si trovano nelle belle domeniche invernali per farsi foto e passare una giornata in compagnia. Chiunque non lo avesse mai fatto, non può assolutamente perdersi l’esperienza di passare con la macchina su questa strada e godersi il panorama.

Spostando l’argomento sulle isole, come non nominare la bellezza della spiaggia di Sansone all’isola d’Elba, un vero e proprio pezzo raro dove l’acqua cristallina permette di vedere i pesci ad occhio nudo e vivere la simpatica esperienza di farci il bagno a stretto contatto.

Grazie a tutte queste attrattive, non è un caso che i comuni della provincia livornese si scatenino in particolar modo nel periodo estivo. Feste ed eventi culturali di ogni genere impreziosiscono durante questi tre mesi estivi l’intera regione.

Livorno ospita ogni estate come ormai da tradizione nel mese di Giugno il famoso “Effetto Venezia”, dove la città labronica, grazie ai suoi canali ricrea la magica atmosfera della città veneta. Il tutto contornato da intere giornate di feste che culminano nell’ultimo appuntamento con un grande spettacolo pirotecnico. http://www.livornoeffettovenezia.it/

Castiglioncello invece, nella prima quindicina di Giugno, organizza “La festa del pesce”, dove si ha la possibilità di passare l’intero week end a mangiare pesce sulla spiaggia e a girellare per le bancarelle del paese. http://festadelpescecaletta.interfree.it/

Come ormai tradizione da più di un decennio invece, Cecina organizza nel mese di Luglio “Il meeting antirazzista” che attira gente da ogni parte d’Italia ed organizza serate dove si alternano momenti di festa con concerti e spettacoli di cabaret a momenti più seri dove si assiste a veri e propri dibattiti politici da dove esce tutta la solidarietà e la voglia di fare del popolo cecinese.

http://meeting.arcitoscana.it/. Nelle prime due domeniche del mese di Settembre, Cecina torna attiva per ospitare “La Targa Cecina”, che ha ormai superato il mezzo secolo di età e consiste in una sfilata allegorica di carri a tema seguita da una maratona.

Anche i giovani d’estate non vengono di certo messi in disparte e il divertimento sulla costa tirrenica è assicurato. Da anni ormai il comune di San Vincenzo a Luglio e quello di Castagneto Carducci ad Agosto, organizzano una mega spiaggiata che riunisce tutti i giovani della Toscana che hanno voglia di fare festa. Quest’anno presentatore della serata di San Vincenzo, è stato il mitico “Paolino”, vero e proprio idolo locale fattosi conoscere con il suo gruppo di amici livornesi con “Io doppio” e ormai consacratosi sia alla televisione che al cinema. E c’è chi giura invece nel 2009 di aver visto alla spiaggiata di Castagneto una scatenatissima Kate Moss facendo impazzire i paparazzi del Tirreno, nota testata giornalistica livornese.

Ma come abbiamo accennato in precedenza, la provincia di Livorno non è solo mare.

Esistono molti paesini che si innalzano in collina e mostrano tutto il suo splendore. Uno fra tutti è Bolgheri, reso noto dai versi del Carducci. A Bolgheri si arriva percorrendo il lungo viale di cipressi che giunge fino ad arrivare alle porto del borgo medievale. Qui vi è presente la casa dove per un periodo della sua vita visse Carducci e nell’antico cimitero locale è seppellita “Nonna Lucia”, la nonna tanto cara al poeta. Oltre per la sua bellezza, le sue campagne e l’ottima qualità di vino e di ristoranti, Bolgheri è famosa perché ogni anno ospita tra Giugno e Luglio il “Bolgheri Melody”, una vera e propria manifestazione culturale che sfocia in incontri e spettacoli ogni giorno per un mese intero. Tra gli ospiti più graditi di quest’anno si conta la giornata di incontro con Massimiliano Allegri (livornese doc, attuale allenatore del Milan) e l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani, il balletto di Bolle e il concerto di Gianna Nannini che ha chiuso la manifestazione che mai come quest’anno ha riscosso tanto successo.

Dopo aver ampliamente descritto i paesaggi della provincia, mi sembra più che doveroso soffermarsi sui musei che danno prestigio alla provincia labronica.

La provincia di Livorno dà molta importanza al significato della parola arte, non solo attraverso opere e musei, ma grazie anche a numerosi teatri e cinema che messi in rapporto agli abitanti, fanno raggiungere un dato molto superiore rispetto alla media nazionale.

Castiglioncello vanta tra le propria file anche un’associazione culturale di Teatro dal nome “Armunia”, sito a “Palazzo Pasquini” costruito nel 1889 come residenza del barone Lazzaro Patrone.

Qui di seguito sono elencati i vari musei più importanti della provincia affinché sia accessibile a tutti la vasta gamma culturale che Livorno e dintorni sono in grado di offrire.

Comune di Campiglia Marittima

Museo d’Arte Sacra della Parrocchia di San Lorenzo

Museo del Minerale – Circolo Mineralogico Toscano

Museo della Civiltà del Lavoro

Comune di Castagneto Carducci

Casa “Carducci”

Comune di Cecina

Museo Archeologico Etrusco-Romano

Museo della Vita e del Lavoro della Maremma Settentrionale

Comune di Livorno

Galleria degli Ex Voto

Museo Ebraico

Museo Provinciale di Storia Naturale

Museo Civico “Giovanni Fattori”

Comune di Marciana

Museo Civico Archeologico

Museo dell’Arte Contadina

Comune di Piombino

Museo del Castello e della Città

Museo Etrusco “Gasparri”

Museo Archeologico del Territorio di Populonia

Comune di Portoferraio

Museo Naturalistico

Museo Nazionale della Palazzina dei Mulini

Museo Civico Archeologico

Museo Nazionale di Villa San Martino

Comune di Rio Marina

Museo dei Minerali Elbani

Comune di Rio nell’Elba

Museo dei Minerali della gente di Rio

Comune di Rosignano Marittimo

Museo di Scienze Naturali

Museo “Pietro Gori”

Museo Civico Archeologico

Comune di Suvereto

Museo Artistico della Bambola

Museo di Arte Sacra

Come dice un famoso detto toscano “saltando di pala in frasca”, la provincia di Livorno vanta nel suo territorio 5  importanti parchi giochi e non solo per i più piccoli.

“Acqua Village” un parco acquatico a Cecina che proprio quest’anno si è espanso costruendo due giganteschi scivoli e rendendolo il più famoso della Toscana. http://www.acquavillage.it/ “Cavallino Matto” a Donoratico adatto alle famiglie ed ai bambini di un fascia di età bassa http://www.cavallinomatto.it/

“L’isola dei Pirati Go Kart” a Campo nell’Elba e il “Parco giochi Amadeus” a Rio Marina consultabili nel sito http://www.zerodelta.net/livorno-parchi_di_divertimento.php

Infine, a conclusione di questa lista di località ed eventi, mi sembra più che doveroso lasciare un capitolo a parte al rapporto della città di Livorno con le strutture militari.

Tra la provincia di Livorno e di Pisa, proprio lungo la strada che collega queste due città, si trova Camp Derby che dopo la seconda guerra mondiale è diventata la base militare americana più grande in Italia. All’interno di questa struttura, una vera e propria città recintata, lavorano a stretto contatto funzionari dell’esercito americano e quelli dell’esercito italiano in constante contatto con Washington. Che cosa accada dentro la base americana e che cosa ci sia al suo interno non ci è consentito precisamente sapere, ma sembra che proprio nel territorio toscano si nascondino importanti segreti militari.

Ma Camp Derby non è l’unico territorio militare livornese.

Una menzione a parte merita l’Accademia Militare Navale di Livorno, la più grande e importante in tutto il territorio nazionale.

Nata nel lontano 1881 , l’accademia ammette ogni anno nel proprio corpo, a seguito di una dura e strettissima selezione, allievi cadetti da ogni parte di Italia e non solo. E’ previsto infatti un limitato numero di posti riservati anche per cittadini extracomunitari.

Alla fine di ogni anno accademico, i cadetti del primo e del secondo anno, si imbarcano sul Vespucci, la nave dell’accademia labronica, che da lì parte per raggiungere nell’arco dei tre mesi successivi, tutti i principali porti d’Europa e del Nord Africa.

Gianluca Nocenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...