Italia da Vivere

World to know and live

(Lazio – Roma) I 30 luoghi più belli di Roma (o meno conosciuti)

Lascia un commento

Roma è una città bellissima, che trasuda storia e cultura da ogni parte. Sono tanti i luoghi famosi  in tutto il mondo per la loro bellezza, ma ve ne sono altrettanti che in pochi conoscono.. A volte sembra una caccia al tesoro: percorrendo un vicoletto quasi sconosciuto ecco che ci si trova davanti una chiesetta bellissima che al suo interno custodisce opere d’arte degli artisti più famosi. Oggi voglio consigliarvi acuni luoghi da visitare (sia noti che non) che avrete modo di apprezzare:
1) CLIVIO DI ROCCA SAVELLA

via di Santa Sabina
è una delle perle di Roma, un tranquillo luogo nascosto dove si può godere di bellissimi scorci

2)Il GIARDINO DEGLI ARANCI e IL CUPOLONE VISTO DAL BUCO DI UNA SERRATURA

Ingressi: Via di Santa Sabina oppure piazza Pietro d’Illiria

È un luogo romantico e suggestivo da cui si gode una vista mozzafiato. In fondo al giardino il buco della serratura del cancello del Priorato dei Cavalieri di Malta offre la più famosa vista di San Pietro: il cupolone incorniciato dalle siepi dei giardini del Priorato

3) IL QUARTIERE COPPPEDÈ

quartiere Trieste – tra piazza Buenos Aires e via Tagliamento.

Un angolo surreale di Roma, dove fiaba e realtà si incontrano dando l’impressione che il tempo si sia fermato

4) LA CASINA DELLE CIVETTE

villa Torlonia

Trasformata recentemente in museo dedicato alla vetrata artistica, è un gioiello del Liberty nostrano

5) IL GHETTO E LE SUE MERAVIGLIOSE PASTICCERIE

Portico d’Ottavia

Costruito nel 1555 è tra i più antichi ghettidel mondo. Per le sue stradine è facile trovare un forno o una pasticceria che vi conquisteranno per le loro prelibatezze (es la crostata di visciole)

6) IL CIMITERO INGLESE

quartiere Testaccio- al lato della Piramide Cestia

I grandi cipressi, il prato verde, la Piramide che svetta dietro la recinzione di mura romane, insieme ai gatti che sonnecchiano al sole e passeggiano indisturbati tra le lapidi (anche di scrittori famosi) redatte in tutte le lingue del mondo, conferiscono a questo piccolo cimitero un valore inestimabile.

7)BIBLIOTECA DI VILLA MERCEDE
Via Tiburtina 111

Un’isola felice nel traffico della via Tiburtina. Quì potete fermarvi per leggere un libro o semplicemente per passeggiare per i viletti del giardino

8) ORATORIO DEI SETTE DORMIENTI

Via di Porta Sebastiano 7 tel 064742615

Un affresco antico in una cantina privata

9)IL ROSETO COMUNALE
Via di Valle Murcia (Aventino) Ospita più di 1.100 tipi di rose diverse ed è uno dei luoghi più suggestivi della città

10)L’ORTO BOTANICO

Gianicolo

Situato nell’antico parco di villa Corsini, ospita attualmente oltre 3000 specie vegetali

11) IL SERPENTE SACRO DELL’ISOLA TIBERINA

Il bassorilievo con il serpente, simbolo del dio Esculapio, è visibile su una fiancata dell’Isola Tiberina

12) IL DRAGO DI PONTE ROTTO

Isola Tiberina
Poco dopo l’Isola Tiberina sorge in mezzo al fiume l’unica arcata superstite di un antico ponte. Nella parte superiore sono ancora visibili alcuni rilievi raffiguranti un drago, lo stemma di famiglia di papa Gregorio XIII

13)VIA DELLA GATTA

Vicino Piazza Venezia

Il nome della strada dipende dalla presenza di una piccola statua in marmo che rappresenta la coraggiosa gatta che salvò un bambino che stava per cadere dalla finestra della sua casa. Secondo una leggenda popolare, lo sguardo della gatta indicherebbe la direzione nella quale è seppellito un ricco tesoro.

14) SAN LUIGI DEI FRANCESI

Piazza San Luigi dei Francesi- Piazza Navona

La chiesa, dal punto di vista artistico, è un’esaltazione della Francia attraverso la rappresentazione dei suoi santi e dei suoi più personaggi storici

15) BASILICA DI SAN CLEMENTE

Esquilino

Èuna delle più famose chiese medievali di Roma, è sviluppata su tre livelli che si sono sovrapposti attraverso i secoli.
16)CHIESA DI SAN LAZZARO IN BORGO

Monte Mario

Chiesetta medioevale famosa perchè anticamente quando veniva eletto un papa fuori dall’Urbe, veniva condotto qui per indossare la mitra e il piviale.

17) Il MUSEO ALL’ARIA APERTA DI PALAZZO MATTEI DI GIOVE

Via Michelangelo Caetani 32

È uno tra i più spettacolari cortilidi Roma. perché espone la più bella collezione di statue antiche

18) SANTA PRASSEDE E IL SUO “GIARDINO DEL PARADISO”

Il nome “Giardino del Paradiso” fu dato alla cappella in epoca medioevale per via del suo sfaccettato splendore. Ogni angolo del soffitto della Volta a crociera, infatti, è ricoperto da piccole tessere vitree luccicanti.

19) I VICOLI INTERNI DI TRASTEVERE
Un vero labirinto di strade e stradine che a volte nascondono dei “gioielli” sconosciuti anche ai romani

20) PALAZZO VALENTINI E LE DOMUS
Vicino Piazza Venezia

21) LA SINAGOGA E I SUOI COLORI
Ghetto

Mentre l’esterno ci appare color sabbia, l’interno è completamente dipinto in toni scintillanti mentre a luce delle lampade fa risaltare la ricca decorazione Liberty

22)LA PROSPETTIVA ILLUSORIA DEL BORROMINI

Palazzo Spada

Francesco Borromini finge uno spazio più profondo del reale, mediante il metodo delle prospettiva accelerata: solo dopo aver percorso la galleria, ci si accorge dello scarto tra le dimensioni reali e quello percepite.

23) I FORI IMPERIALI

24)IL LUDUS MAGNUS

Vicino al Colosseo

Chiamato anche “Colosseo in miniatura”, era la più grande scuola gladiatoria della Roma antica

25) GLI SCAVI DI OSTIA ANTICA

26)L’ IPOGEO DEGLI AURELI

Vicino Viale Manzoni

Complesso funerario di età romana che, all’epoca del casuale rinvenimento, destò scalpore per la ricchezza e la varietà dei suoi affreschi

27) VILLA PAMPHILI
Villa Pamphili è uno dei parchi più grandi e belli di Roma.

28) MONTE DEI COCCI
Testaccio
é  una vera e propria discarica di epoca romana. Infatti è costituita da innumerevoli strati ordinatamente disposti di cocci  di anfore olearie sbarcate dal  porto fluviale sul Tevere e destinate alla vendita a

9)MONTE DEL GRANO
Piazza dei Tiburni- Porta Furba

Sotto una collinetta ricca di ulivi, si nasconde il più grande sepolcro conosciuto fin dal Medioevo con il nome di Monte del Grano per via della sua forma a moggio di grano

30)LA ROMA SOTTERRANEA


Giorgia Mancini

Autore: Giorgia M

operatore per i beni culturali e catalogatrice libri e opere d'arte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...